<p><strong>| ATTENZIONE:&nbsp;La mostra aprir&agrave; al pubblico non appena le disposizioni governative in materia di contenimento del contagio da COVID-19 lo consentiranno. Le date inserite sono provvisorie. |</strong></p><p>&nbsp;</p><p>Un viaggio a fumetti tra la vita del Sommo Poeta, di cui quest&rsquo;anno ricorrono i 700 anni dalla morte, e il suo capolavoro, la Divina Commedia. La mostra &quot;<strong>Con Dante nel Fumetto! Da Topolino a Geppo a Go Nagai&quot;</strong>&nbsp;(<strong>G</strong><strong>alleria Civica&nbsp;di Monza)</strong> trasporta la vita di Dante Alighieri e i versi immortali del suo capolavoro nel mondo delle &quot;strisce&quot;.</p><p>&nbsp;</p><p>Tra le storie presenti in mostra la pi&ugrave; nota &egrave; <strong>L&rsquo;Inferno di Topolino</strong>, capostipite di un lungo filone di parodie Disney e uno dei classici pi&ugrave; amati e ristampati: una storia disegnata da Angelo Bioletto e scritta da Guido Martina in perfette e aggiornate&nbsp;rime dantesche, pubblicata nel 1950. Da Topolino a Paperino con i disegni originali de <strong>L&#39;Inferno di Paperino</strong>, scritto da Massimo Marconi e dipinto da Giulio Chierchini.</p><p>&laquo;<em>Fatti non foste a legger comics bruti, ma per seguir storielle di valenza</em>&raquo; recita la versione comics della Divina Commedia di <strong>Marcello Toninelli</strong> pubblicata sulle pagine di <em>Off-Side</em>&nbsp;e ripresa anche da <em>Undercomics</em>&nbsp;e <em>Il Giornalino</em>, che pubblic&ograve; tutte e tre le Cantiche nella versione pi&ugrave; completa mai realizzata. Tra i tanti omaggi all&rsquo;Inferno non poteva mancare il diavolo buono <strong>Geppo</strong>; lo sfortunato ladro <strong>Cattivik</strong> ha, invece, passato in rassegna tutte e tre le Cantiche, in una divertente trilogia firmata dallo sceneggiatore Moreno Burattini e dal disegnatore Giorgio Sommacal.</p><p>Una moderna rilettura del capolavoro dantesco &egrave; <strong><em>La Commedia Diabolica</em></strong>&nbsp;di Renzo Maggi. In un filone pi&ugrave; avventuroso, si possono ricordare gli omaggi danteschi di <strong>Nathan Never</strong>, <strong>Martin Myst&egrave;re</strong>, <strong>Dampyr</strong> e <strong>Lazarus Ledd</strong>, in cui i versi del Sommo Poeta fanno da controcanto alle vicende dei protagonisti. Il Maestro del fumetto giapponese <strong>Go Nagai</strong> ha, invece, adattato a fumetti tutta la Divina Commedia, ispirandosi alle illustrazioni pi&ugrave; antiche. Una sezione della mostra, infine, &egrave; dedicata a chi ha raccontato il poeta e la sua vita: dal <em>Corriere dei Piccoli</em>&nbsp;a <em>Dante Alighieri. Amor mi mosse</em>&nbsp;di Alessio D&rsquo;Uva, Filippo Rossi e Astrid.</p><p>&nbsp;</p><p>L<strong>a mostra &egrave; promossa dal Comune di Monza e curata dalla&nbsp;Fondazione Franco Fossati&nbsp;e WOW Spazio Fumetto.</strong></p><p>&nbsp;</p><p>Mostra a <strong>INGRESSO LIBERO e a NUMERO CONTINGENTATO</strong>.</p><p><strong>ORARIO:</strong> da marted&igrave; a domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00; sabato e domenica su prenotazione telefonando al numero 039/366381.</p><p><strong>INDIRIZZO: Galleria Civica di Monza</strong>,&nbsp;via Camperio, 1,&nbsp;Monza (MB).</p><p>&nbsp;</p>

FUORI WOW: Con Dante nel Fumetto

Un viaggio a fumetti tra la vita del Sommo Poeta alla Galleria Civica di Monza

Dal 19 aprile al 16 maggio 2021

| ATTENZIONE: La mostra aprirà al pubblico non appena le disposizioni governative in materia di contenimento del contagio da COVID-19 lo consentiranno. Le date inserite sono provvisorie. |

 

Un viaggio a fumetti tra la vita del Sommo Poeta, di cui quest’anno ricorrono i 700 anni dalla morte, e il suo capolavoro, la Divina Commedia. La mostra "Con Dante nel Fumetto! Da Topolino a Geppo a Go Nagai" (Galleria Civica di Monza) trasporta la vita di Dante Alighieri e i versi immortali del suo capolavoro nel mondo delle "strisce".

 

Tra le storie presenti in mostra la più nota è L’Inferno di Topolino, capostipite di un lungo filone di parodie Disney e uno dei classici più amati e ristampati: una storia disegnata da Angelo Bioletto e scritta da Guido Martina in perfette e aggiornate rime dantesche, pubblicata nel 1950. Da Topolino a Paperino con i disegni originali de L'Inferno di Paperino, scritto da Massimo Marconi e dipinto da Giulio Chierchini.

«Fatti non foste a legger comics bruti, ma per seguir storielle di valenza» recita la versione comics della Divina Commedia di Marcello Toninelli pubblicata sulle pagine di Off-Side e ripresa anche da Undercomics e Il Giornalino, che pubblicò tutte e tre le Cantiche nella versione più completa mai realizzata. Tra i tanti omaggi all’Inferno non poteva mancare il diavolo buono Geppo; lo sfortunato ladro Cattivik ha, invece, passato in rassegna tutte e tre le Cantiche, in una divertente trilogia firmata dallo sceneggiatore Moreno Burattini e dal disegnatore Giorgio Sommacal.

Una moderna rilettura del capolavoro dantesco è La Commedia Diabolica di Renzo Maggi. In un filone più avventuroso, si possono ricordare gli omaggi danteschi di Nathan Never, Martin Mystère, Dampyr e Lazarus Ledd, in cui i versi del Sommo Poeta fanno da controcanto alle vicende dei protagonisti. Il Maestro del fumetto giapponese Go Nagai ha, invece, adattato a fumetti tutta la Divina Commedia, ispirandosi alle illustrazioni più antiche. Una sezione della mostra, infine, è dedicata a chi ha raccontato il poeta e la sua vita: dal Corriere dei Piccoli a Dante Alighieri. Amor mi mosse di Alessio D’Uva, Filippo Rossi e Astrid.

 

La mostra è promossa dal Comune di Monza e curata dalla Fondazione Franco Fossati e WOW Spazio Fumetto.

 

Mostra a INGRESSO LIBERO e a NUMERO CONTINGENTATO.

ORARIO: da martedì a domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00; sabato e domenica su prenotazione telefonando al numero 039/366381.

INDIRIZZO: Galleria Civica di Monza, via Camperio, 1, Monza (MB).

 

| ATTENZIONE: La mostra aprirà al pubblico non appena le disposizioni governative in materia di contenimento del contagio da COVID-19 lo consentiranno. Le date inserite sono provvisorie. |

 

Un viaggio a fumetti tra la vita del Sommo Poeta, di cui quest’anno ricorrono i 700 anni dalla morte, e il suo capolavoro, la Divina Commedia. La mostra "Con Dante nel Fumetto! Da Topolino a Geppo a Go Nagai" (Galleria Civica di Monza) trasporta la vita di Dante Alighieri e i versi immortali del suo capolavoro nel mondo delle "strisce".

 

Tra le storie presenti in mostra la più nota è L’Inferno di Topolino, capostipite di un lungo filone di parodie Disney e uno dei classici più amati e ristampati: una storia disegnata da Angelo Bioletto e scritta da Guido Martina in perfette e aggiornate rime dantesche, pubblicata nel 1950. Da Topolino a Paperino con i disegni originali de L'Inferno di Paperino, scritto da Massimo Marconi e dipinto da Giulio Chierchini.

«Fatti non foste a legger comics bruti, ma per seguir storielle di valenza» recita la versione comics della Divina Commedia di Marcello Toninelli pubblicata sulle pagine di Off-Side e ripresa anche da Undercomics e Il Giornalino, che pubblicò tutte e tre le Cantiche nella versione più completa mai realizzata. Tra i tanti omaggi all’Inferno non poteva mancare il diavolo buono Geppo; lo sfortunato ladro Cattivik ha, invece, passato in rassegna tutte e tre le Cantiche, in una divertente trilogia firmata dallo sceneggiatore Moreno Burattini e dal disegnatore Giorgio Sommacal.

Una moderna rilettura del capolavoro dantesco è La Commedia Diabolica di Renzo Maggi. In un filone più avventuroso, si possono ricordare gli omaggi danteschi di Nathan Never, Martin Mystère, Dampyr e Lazarus Ledd, in cui i versi del Sommo Poeta fanno da controcanto alle vicende dei protagonisti.

Il Maestro del fumetto giapponese Go Nagai ha, invece, adattato a fumetti tutta la Divina Commedia, ispirandosi alle illustrazioni più antiche. Una sezione della mostra, infine, è dedicata a chi ha raccontato il poeta e la sua vita: dal Corriere dei Piccoli a Dante Alighieri. Amor mi mosse di Alessio D’Uva, Filippo Rossi e Astrid.

 

La mostra è promossa dal Comune di Monza e curata dalla Fondazione Franco Fossati e WOW Spazio Fumetto.

 

Mostra a INGRESSO LIBERO e a NUMERO CONTINGENTATO.

ORARIO: da martedì a domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00; sabato e domenica su prenotazione telefonando al numero 039/366381.

INDIRIZZO: Galleria Civica di Monza, via Camperio, 1, Monza (MB).

 

La mostra aprirà al pubblico non appena le disposizioni governative in materia di contenimento del contagio da COVID-19 lo consentiranno.